top of page

Torna alla vittoria la C Unica contro Anzio: 83-76 il punteggio finale

 

Serie C Unica - Girone A - Basket Roma 83 - Anzio Basket Club 76


Parziali: 18-21, 25-16, 20-18, 20-21


Basket Roma: Ferrari 20, Paganucci 12, Cardinali 9, Gatti 4, Liberati 13, Fantauzzi, Antonelli, Branchi 11, Cenciarelli 3, Aprile 11, Di Salvo. All. Maresca, ass. Gallerini, prep.fis. Razzino. Dir. Aprile.


Anzio Basket Club: Fabiani, 5 Schivo 2, Conte, Campo 7, D'Alfonso 4, Puleo 6, Pecetta 22, Camillo 8, Vergari 3, Nardi 16. All. Melchiorri


Il team di C Unica Basket Roma torna alla vittoria dopo cinque sconfitte consecutive battendo al Palarinaldi l’Anzio Basket Club in una gara partita male, proseguita meglio e finita col brivido. L’inizio del Basket Roma è decisamente soft, e dopo una prima fase di equilibrio Anzio ne approfitta per mettere in ritmo Pecetta e Nardi, prendendo gradualmente il sopravvento e chiudendo il primo quarto con un possesso pieno di vantaggio, che arriva sino al +9 con il canestro di Vergari dopo due minuti del secondo quarto, costringendo coach Maresca a spendere un timeout. Qui comincia finalmente la partita del Basket Roma, fatta di intensità, atletismo, zone press allungata ed aggressiva. Arriva così il parziale di 15-2 che ribalta l’inerzia della gara a favore della squadra di casa, che va al riposo lungo con un vantaggio di due possessi pieni e mantiene saldamente il comando delle operazioni anche nel terzo quarto, chiuso con otto punti di vantaggio. Un nuovo break piazzato da Gatti e compagni all’inizio dell’ultima frazione vale il 72-58: sembra la svolta decisiva, tanto più che nel frattempo per Anzio qualche giocatore sembra perdere il controllo dei nervi (espulsione di D’Alfonso), ma il Basket Roma comincia troppo presto a giocare per far passare il tempo anziché per fare canestro, poi subentra anche la paura di vincere dopo troppe sconfitte di misura; sta di fatto che i ragazzi di coach Melchiorri tornano pienamente in gara con un parziale di 12-2 che fissa il punteggio sul 74-70. La partita si fa più spigolosa e per qualche minuto il punteggio si muove quasi esclusivamente dalla lunetta, ma la tripla e l’1/2 dalla lunetta di Fabiani a meno di un minuto dalla fine portano Anzio a soli due punti di distanza (78-76). A decidere la partita, dopo il timeout chiamato da coach Maresca, è la tripla di Branchi a 30 secondi dalla fine, che mette il punteggio fuori portata per la squadra ospite, e i successivi tiri liberi dello stesso Branchi servono a rendere più ampio il divario: ogni canestro potrebbe rivelarsi decisivo in un girone dove regna un grandissimo equilibrio e tutte le squadre sono racchiuse nell’arco di pochi punti.



168 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


  SPONSOR  

Logo Athletes Amaranto.png
fordstar png.png
MANFORTE.png
Loft.png
309073879_577894347460120_936421952051316783_n.jpg
bottom of page