top of page

Serie A2 sconfitta a Mantova


 

A2 Femminile - Girone A - Mantovagricoltura Mantova 50 - Basket Roma 28


Parziali: 17-10, 12-5, 11-5, 10-8


Mantovagricoltura Mantova: Fietta 6, Novati 3, Llorente 12, Dell’Olio 6, Nwachukwu 5, Petronio 4, Cremona 6, Ndiaye, Bottazzi 4, Ranzato, Benatti, Orazzo 4. All. Logallo, ass. Purrone, Gianfreda, dir. Zaffaina, Marchetti


Basket Roma: Leghissa 2, Perone, Cedolini, Fantini 7, Belluzzo 2, Preziosi 5, Aghilarre 9, Cenci, Manocchio 3, Rossi. All. Bongiorno, ass. Canini, Curiale, prep. fisica Tonni, dir. Curiale, Censini


Arbitri: Michele Biondi di Trento, Lorenzo de Ascentiis di Cremona


Roma torna a mani vuote dalla trasferta di Mantova al termine di una gara nella quale non è mai riuscita a trovare il canestro con continuità, pur producendo una buona prestazione nella propria metà campo difensiva. Le ragazze di coach Bongiorno partono in maniera convinta, portandosi in vantaggio per 3-6 grazie alla vivacità di Preziosi, ma hanno il torto di non capitalizzare in attacco, a causa un paio di tentativi dall’arco che fanno dentro e fuori e di alcuni facili layup sbagliati. Roma rimane così senza canestri per sei minuti e Mantova può risalire la corrente grazie ad un parziale di 10-0. I canestri di Manocchio e Belluzzo interrompono la siccità per la squadra romana, che va però al primo intervallo con tre possessi di svantaggio (17-10). Identico il copione nel secondo quarto: in avvio Roma risale per due volte sino al -6 grazie alle percussioni di Aghilarre, dopo di che rimane a secco di punti sino alla fine del periodo, con Mantova che nonostante la scarsa precisione al tiro da fuori riesce ad allungare oltre la doppia cifra di vantaggio grazie ai tagli sul lato debole di Bottazzi, Llorente e Cremona. La partita trova il suo epilogo agonistico all’inizio del terzo quarto, con il 6-0 di Mantova che allunga a + 20 il vantaggio della squadra di casa (35-15). Gli appena cinque i punti segnati da Roma anche in questa frazione vanificano la buona prestazione difensiva della squadra romana, con Perone e Leghissa particolarmente attive nella battaglia sotto i tabelloni. L’attacco di Mantova non è fluido come in altre prestazioni stagionali, ma alle ragazze di coach Logallo basta il minimo sindacale in attacco (11 punti) per chiudere a + 20 il terzo quarto e trasformare l’ultima frazione in un allenamento agonistico, nel quale Roma rimane comunque in gara sino alla fine, soprattutto nella metà campo difensiva.

Roma rientra da questa trasferta con la peggiore prestazione offensiva stagionale: con appena dieci canestri dal campo e 0/18 al tiro pesante non si può pensare di espugnare il campo di una top 4 del campionato. Nelle oggettive difficoltà di una trasferta complicata le ragazze di coach Bongiorno sono però riuscite a non perdersi d’animo, a lottare con tutto ciò che avevano, producendo un ottimo sforzo difensivo: anche per Mantova quello di oggi è stato il minimo stagionale di punti segnati, con un eloquente 1/18 dall’arco e i falli tecnici a Llorente e Dell’Olio che testimoniano di un certo nervosismo tra le fila delle virgiliane. Mantova si issa momentaneamente al quarto posto in solitaria in attesa della gara di Broni con la quale è però in svantaggio negli scontri diretti; nelle ultime due gare stagionali se la vedrà in casa contro Moncalieri e in trasferta a Torino.

Nonostante la sconfitta, il Basket Roma è ormai certo di aver evitato la retrocessione diretta in virtù della sconfitta interna della Stella Azzurra; per essere certa dell’undicesimo posto, che garantisce il vantaggio del fattore campo nel primo turno di playout, alla squadra romana basterà adesso una vittoria in una delle due gare rimanenti contro San Giovanni Valdarno in Casa o Empoli in trasferta, oppure una sconfitta di Moncalieri.





267 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


  SPONSOR  

Logo Athletes Amaranto.png
fordstar png.png
MANFORTE.png
Loft.png
309073879_577894347460120_936421952051316783_n.jpg
bottom of page