top of page

Sconfitta in Sardegna per la Serie A2


 

A2 Femminile - Girone A - Techfind S. Salvatore Selargius 62 - Basket Roma 49


Parziali: 17-17, 18-9, 14-6, 12-17


Techfind S. Salvatore Selargius: Reani 5, El Habbab 12, Mura 6, Pandori 11, Ingenito 2, Valenti 2, Ceccarelli 17, Lapa, Porcu, Corongiu, Pavrette 4, Corso 3. All. Righi, ass. Amadasi, Granzotto, Berrad, prep. fisico Cominu, dir. Saba, Lai


Basket Roma: Leghissa 2, Perone, Lucantoni 12, Fantini 7, Belluzzo, Benini 17, Preziosi 2, Cenci 9, Manocchio, Rossi. All. Bongiorno, prep. fisica Tonni, dir. Curiale


Arbitri: Alessio Chiarugi di Pontedera, Igor Giustarini di Grosseto


Selargius sfrutta il turno interno e onora il pronostico superando un Basket Roma che si è fatta scivolare via la gara dalle mani nei quarti centrali della gara, anche se nell’ultima frazione è riuscito comunque a mettere alle corde la formazione isolana che solo nel finale si è tratta d’impaccio con le triple di Ceccarelli, Pandori e Corso.

Parte meglio Selargius che non soffre l’uscita di Pavrette per infortunio dopo meno di sessanta secondi, anche perché la sua sostituta, El Habbab, risulterà l’MVP del match con 12 punti e 15 rimbalzi. Dopo cinque minuti le padrone di casa hanno due possessi pieni di vantaggio, ma Roma rientra in partita con Lucantoni che assiste Cenci e Fantini per un parziale di 5-0 che rimette la gara in equilibrio. Selargius risponde con un controparziale identico ad opera di Mura e Ceccarelli, ma il finale è tutto delle ospiti con un 7-2 firmato da Lucantoni e Benini che porta le squadre al primo riposo in perfetta parità. Selargius si dispone a zona all’inizio del secondo quarto e l’attacco di Roma si inceppa: qualche palla persa di troppo, i pick and roll che non riescono a creare vantaggi, e la mira dall’arco che si raffredda, 0/8 dopo il 3/6 del primo quarto. Anche l’attacco di Selargius fa fatica, ma le sarde hanno dalla loro una El Habbab che garantisce secondi possessi in abbondanza (saranno 7 per lei i rimbalzi d’attacco a fine gara), ed una maggiore esperienza complessiva, che si traduce nella capacità di andarsi a prendere dalla lunetta i punti che servono a muovere il tabellone. Il 36-26 con il quale le squadre vanno all’intervallo è interamente frutto dell’11/15 ai tiri liberi di Ceccarelli e compagne, contro l’1/2 di Roma.

La gara vive la sua svolta definitiva all’inizio del terzo quarto, con il 7-0 per Selargius a cavallo del terzo minuto che apre un divario di sedici punti (45-29) e costringe coach Bongiorno a chiamare sospensione. Al rientro in campo il Basket Roma migliora il proprio rendimento difensivo, costringendo al silenzio l’attacco delle sarde per quattro minuti abbondanti, ma continua ad avere difficoltà in attacco, e così nel finale di quarto i canestri di Ceccarelli e El Habbab portano le squadre all’intervallo con il massimo vantaggio (50-32) per Selargius. Sembra il preludio per un ultimo quarto di garbage time, ma Selargius alza troppo presto le mani dal manubrio e Roma non è ancora pronta per la doccia: il gioco da tre punti di Benini e il canestro di Cenci accendono un campanello d’allarme per la squadra di casa, il cui attacco produce solo un tiro libero nei primi sei minuti. Roma però non riesce a capitalizzare il grande sforzo difensivo e il dominio di Leghissa sotto i tabelloni, così quando Ceccarelli finalmente scuote la retina dall’arco a quattro minuti dalla fine la gara sembra ai titoli di coda. Ma il Basket Roma ha ancora benzina nel serbatoio: i liberi di Cenci e la tripla di una infuocata Benini (per lei 12 punti su 17 complessivi nel quarto quarto) riportano le romane a -11. Il cronometro è però amico della squadra di casa, che trova le triple della tranquillità con Pandori e Corso. La terza tripla di giornata per Benini fissa il punteggio finale sul +13 (62-49) per la squadra di casa. Vittoria importante per Selargius, che stacca Mantova sconfitta in casa, mette nel mirino la quarta piazza di Broni ed è attesa adesso dalla difficile trasferta di Torino. Roma paga le difficoltà offensive nei due quarti centrali della gara, nei quali ha messo a segno appena quindici punti, e la fatica di tante gare disputate nelle ultime due settimane tra serie A2 e Under 19. Il prossimo impegno per le romane sarà in casa contro Broni, prima della delicata trasferta a Moncalieri.




175 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


  SPONSOR  

Logo Athletes Amaranto.png
fordstar png.png
MANFORTE.png
Loft.png
309073879_577894347460120_936421952051316783_n.jpg
bottom of page