top of page

Sconfitta a Costa Masnaga per la Serie A2


 

A2 Femminile - Girone A - Costa Masnaga 76 - Basket Roma 56


Parziali: 17-18, 29-11, 11-15, 19-12


Costa Masnaga: Ravelli 18, Cibinetto 2, Osazuwa 12, Caloro, Gorini, Razzoli, Piatti, N’Guessan 15, Allievi 14, Bernardi 4, Pappalardo 3, Tibè 8. All. Andreolli


Basket Roma: Leghissa 6, Perone, Lucantoni 16, Cedolini, Fantini 13, Benini 5, Preziosi 4, Aghilarre 9, Cenci 3, Manocchio. All. Bongiorno, ass. Canini, prep. fisica Tonni, dir. Curiale


Arbitri: Helmi Tognazzo e Lorenzo Zanelli


Costa Masnaga consolida la propria posizione tra le top four del girone A superando al palazzetto di Via Verdi un Basket Roma che ha giocato alla pari per ampi tratti ma che deve maledire un secondo quarto disastroso che ha deciso l’incontro.

Primo incontro a questi livelli tra due squadre che da oltre un lustro dominano il basket giovanile italiano, con dodici titoli italiani equamente suddivisi tra le due società. Il Basket Roma parte senza timori reverenziali: c’è qualche errore di troppo in attacco ma la circolazione della palla è sicura e la difesa nega la transizione a Costa, meno precisa al tiro del solito e con qualche palla persa di troppo. Coach Bongiorno però non è soddisfatto e sul 6-5 chiama timeout; al rientro arriva il parziale di 6-0 per Roma con i canestri di Fantini, Benini e Aghilarre, e stavolta è coach Andreoli a voler parlare con le sue ragazze. Il buon momento del Basket Roma però non si ferma: la tripla di Lucantoni spinge il vantaggio esterno a sei punti, e solo due triple fortunose di Ravelli nel finale di quarto - la prima di tabella, la seconda che si insacca dopo tre rimbalzi - permettono alla squadra di casa di andare al riposo sotto di un solo punto contro un Basket Roma che registra cinque assist e una sola palla persa. Costa però non si trova per caso nei quartieri alti della classifica, e così nel secondo quarto comincia a suonare un’altra musica. È N’guessan a dare la carica alle lombarde, con la difesa, l’energia, i canestri, innescando insieme ad Allievi e Osazuwa il parziale di 11-0 che cambia volto all’incontro. Roma non ha più l’intensità e la pulizia di gioco del primo quarto: la seconda tripla di Lucantoni interrompe solo momentaneamente la fuga di Costa che archivia il quarto con un parziale di 29-11 che mette già una discreta ipoteca sull’incontro.

All’inizio del terzo quarto, dopo una tripla di Aghilarre, due tiri pesanti consecutivi di N’guessan e un contropiede di Allievi portano Costa al massimo vantaggio di 22 punti, ma Roma rimane mentalmente in partita, tornando a difendere in maniera competente e ad eseguire i giochi d’attacco. I canestri di Lucantoni, Fantini e Preziosi propiziano un parziale di 12-3 che fa andare le squadre all’ultimo riposo sul 57-44. Dopo un minuto del quarto quarto però le rotazioni di Roma, già priva di Cedolini per una botta presa sul finale della gara contro Moncalieri, si accorciano ulteriormente con l’infortunio di Fantini, e Costa ne approfitta per spingere ancora il vantaggio a venti punti con il canestro di Osazuwa. Roma però vuole ancora lottare e mette a segno un 5-0 firmato da Leghissa e Preziosi. Il tempo però è tiranno per Roma e Costa può chiudere la gara con la terza tripla personale di N’guessan, assoluta MVP dell’incontro con 15 punti e un eloquente +20 di plus-minus. Per il Basket Roma prossimo turno in casa contro Mantova, mentre Costa volerà in Sardegna per la gara contro Selargius.



253 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

  SPONSOR  

Logo Athletes Amaranto.png
fordstar png.png
MANFORTE.png
Loft.png
309073879_577894347460120_936421952051316783_n.jpg
bottom of page