top of page

Cade in casa la Serie A2 contro la Cestistica Spezzina


 

A2 Femminile - Basket Roma 61 - Cestistica Spezzina 79


La Cestistica spezzina passa con autorità al Palarinaldi superando il Basket Roma nell’incontro tra le due squadre più giovani del campionato. Le padrone di casa sono sorprese in avvio dalla grande aggressività di Templari e compagne, che muovono la palla con grande padronanza, trovano tiri aperti e dominano a rimbalzo d’attacco conquistandosi tanti possessi aggiuntivi. Cinque giocatrici a referto per le liguri nel primo quarto, con menzione speciale per Favre: il centro svizzero fa pentole e coperchi, calamita tutti i rimbalzi (finirà con 17, 6 in attacco) e sfrutta a proprio favore la scelta di Roma di cambiare sui Pick and Roll creando ripetuti mismatch sotto canestro. Per le padrone di casa tanti errori anche sulle conclusioni più semplici al ferro, chiara evidenza di eccesso di frenesia e di poca lucidità. La sola Fantini non basta a tenere il passo di un attacco, quello ligure, che alla fine del primo quarto ha messo a referto venti punti e che continua a macinare bel gioco anche nel secondo quarto, nel quale si iscrive a referto anche Templari con sei punti, mentre sulla panchina di Roma coach Bongiorno cerca forze fresche e trova buoni contributi da Leghissa, Perone e Preziosi, ma non riuscire a ribaltare l’inerzia della gara, che vede Spezia raggiungere venti punti di vantaggio (15-35) con la tripla di Guzzoni. Negli ultimi minuti del quarto Roma riesce a riavvicinarsi con i canestri di Cenci, Aghilarre e Fantini, ma i liberi di Baldassarre mandano le squadre negli spogliatoi con le ospiti in vantaggio di 17.

Il terzo quarto si apre con un Basket Roma più aggressivo ma sempre poco lucido, con Spezia che senza troppe difficoltà riesce sempre a rispondere ai tentativi di risalita della squadra di casa e capitalizza dalla lunetta con Templari, Baldassarre e Capra i tanti falli commessi da Roma. I tecnici fischiati ad Aghilarre ed a coach Bongiorno testimoniano la frustrazione della squadra di casa, che chiude il terzo quarto con 26 punti di svantaggio (42-68) ma riesce con orgoglio a rendere meno passivo il bilancio con un quarto quarto di grande orgoglio, giocando finalmente con la mente sgombra e trovando le migliori giocate ancora con Leghissa e Preziosi. Finisce sul 61-79: Spezia rimane imbattuta e si prepara ad ospitare nel prossimo turno Costa Masnaga nel big match della quarta giornata, mentre Roma nel prossimo week end andrà a far visita all’altra capolista imbattuta del campionato, Derthona, che sino ad oggi ha espresso il miglior basket del girone. Obbligatorio per Roma resettare alla svelta, magari partendo da quanto di buono si è visto nel finale della gara di oggi.


Parziali: 13-20, 14-24, 15-24, 19-11


Basket Roma: Leghissa 6, Perone 4, Lucantoni 7, Cedolini 4, Fantini 16, Belluzzo, Benini 8, Preziosi 8, Aghilarre 6, Cenci 2, Lami, Manocchio. All. Bongiorno, ass. Canini, Curiale, prep. fisica Tonni, dir. Curiale, Censini


Cestistica Spezzina: Colognesi 5, Castelli, Cappellotto, Templari 15, Baldassarre 7, Carraro 15, Favre 19, Candelori, Guzzoni 9, Guerrieri 2, Ratti, Capra 7. All. Corsolini


Arbitri: Giovanni Morra e Marcello Manco


Photo credits: Arianna Contorni



477 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


  SPONSOR  

Logo Athletes Amaranto.png
fordstar png.png
MANFORTE.png
Loft.png
309073879_577894347460120_936421952051316783_n.jpg
bottom of page