top of page

U19 Fem: il Basket Roma è Campione d'Italia!

A San Martino di Lupari (PD) Basket Roma vince il Trofeo “Vittorio Tracuzzi” Finale Nazionale U19 femminile battendo dopo un tempo supplementare Limonta Costa Masnaga 68-63. Nella Finale per il Terzo posto Brixia Brescia batte Minibasket Battipaglia 72-52.

Limonta Basket Costa-Basket Roma 63-68 d1ts (9-11, 29-26, 48-40, 58-58)

Limonta Basket Costa: Villa 16 (3/8, 2/9), Motta, Cibinetto 2 (1/2), Caloro 9 (0/5, 3/8), Rotta, Piatti 17 (6/10, 0/1), Bernardi 5 (1/2), Osazuwa 5 (1/8), Fiorese, Serra, Razzoli, Gorini 9 (2/3, 1/3). Allenatore Pierangelo Rossi

Basket Roma: Di Stefano 5 (1/2, 1/4), Pragliola 4, Martino n.e., Lucantoni 14 (2/11, 2/6), Cedolini 6 (2/10), Fantini 8 (3/11), Belluzzo 2 (1/2), Benini 11 (1/5, 3/7), Preziosi, Aghilarre 15 (6/14, 1/4), Cenci 3 (1/1), Manocchio n.e. All. Luciano Bongiorno

Arbitri: Alberto Burrone e Davide Mariotti

Basket Roma vince il Trofeo “Vittorio Tracuzzi” Finale Nazionale U19 femminile battendo dopo un tempo supplementare Limonta Basket Costa 68-63. Una gara all’insegna della fisicità dove tutte e due le squadre lottano fino all’ultimo secondo, all’ultimo tiro. Si risolve tutto in vista del traguardo. Costa si condanna da sola segnando un tiro libero su otto tentativi nell’overtime, il Basket Roma, viceversa, prima con un canestro di Ginevra Cedolini e poi con tre liberi di Antonietta Pragliola chiude la gara e vince il titolo, il secondo quest’anno dopo quello con le U15.

Nel primo quarto Costa e Basket Roma si studiano, fanno a sportellate, a centro campo e sotto canestro, e sbagliano un mare di tiri da due (2/12 e 1/14, rispettivamente). Un break a favore di Roma di 0-8 apre il secondo quarto (9-17), Costa recupera con le triple di Beatrice Caloro, ma anche con i rimbalzi offensivi e difensivi, gli assist e i canestri di Cristina Osazuwa che, nonostante i tre falli, riporta in partita Costa (24-22, con un break di 11-2), prima di uscire per non incorrere nel quarto fallo. Giorgia Gorini gioca fino al quinto fallo: a 16 anni ha guidato Costa per 30 minuti con autorevolezza.


Ritmo sempre alto, ricerca esasperata del tiro da tre e break reciproci fino alla volata finale. Basket Roma con la zona 1-3-1 pareggia (53-53 al 38′) e manda il confusione le avversarie, ma Caloro con una tripla ri porta avanti Costa a 28″ dalla fine (58-56). Sul ribaltamento Cedolini pareggia, subisce fallo, ma non concretizza il gioco da tre punti sbagliando il tiro libero. Si va ai supplementari. Poi i sette liberi sbagliati da Costa e i tre segnati da Roma che vince il titolo.


I coach


Luciano Bongiorno (Basket Roma): “Innanzitutto complimenti alle avversarie per questa magnifica finale. Per quanto riguarda noi, ritengo che questa vittoria finale sia il coronamento di una stagione speciale e ringrazio tutti, dalle giocatrici allo staff tecnico/atletico, per l’impegno profuso che è stato di altissimo livello.”


Pierangelo Rossi (Costa): “Abbiamo giocato una buona partita sotto molti punti di vista e le finali così combattute, a maggior ragione questa finita al supplementare, la decidono i dettagli e noi nel finale abbiamo sbagliato qualche libero di troppo e concesso qualche rimbalzo in attacco che ci è costato la vittoria. Comunque niente da togliere alla prestazione delle ragazze che hanno lasciato il cuore sul Parquet di San Martino. Ovviamente grande merito anche del Basket Roma che ha portato a casa lo scudetto di categoria.”

Uff. Stampa FIP

Foto: Basket Roma

36 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


  SPONSOR  

Logo Athletes Amaranto.png
fordstar png.png
MANFORTE.png
Loft.png
309073879_577894347460120_936421952051316783_n.jpg
bottom of page